PAP TEST: qual è il momento migliore per effettuare il prelievo? Perché?

Per ottenere il massimo da un prelievo citologico non puoi sottovalutare il momento in cui esso viene effettuato.

So che a volte la gestione della paziente non è semplice, tuttavia, in linea di massima, il prelievo non deve essere effettuato nei primi 10 giorni di ciclo.

Perché? Durante questi 10 giorni si ha uno sfaldamento delle cellule endometriali con la presenza di molti globuli rossi.

Il rischio è di ottenere degli inadeguati e, di conseguenza, di far tornare la paziente per effettuare nuovamente il prelievo.

IL PERIODO MIGLIORE PER EFFETTUARE IL PRELIEVO È DURANTE LA FINESTRA TEMPORALE CHE VA DAI 3 GIORNI DOPO IL CICLO FINO AL GIORNO DELL’OVULAZIONE.

Dal punto di vista biologico questo è il momento migliore, proprio perché le cellule sono perfettamente visibili e nel miglior stato possibile per la diagnosi.

Durante i 3 giorni precedenti all’analisi la paziente non deve utilizzare:

  • Lubrificanti
  • Creme vaginali
  • Lavande vaginali

Inoltre non può farsi il bagno e, soprattutto, avere rapporti sessuali…

Per qualche giorno dovrebbe riuscire a fare senza ;).

Facebooklinkedinmail

Lascia un commento

Iscriviti subito al servizio Gratuito

"Lab Best Practice"

e riceverai un BONUS in REGALO, inoltre:

  • Verrai aggiornato in tempo reale su innovazioni e cambiamenti dei test di laboratorio
  • Scoprirai come adeguare i processi di lavoro dello studio a questi cambiamenti
  • Eviterai perdite di tempo, ritardi, contestazioni e problemi legali
  • Potrai sempre presentare alle tue pazienti il meglio a disposizione nel settore

Compila il modulo per iscriverti subito!